Sovranità alimentare: significato ed importanza ai tempi del covid19

Le misure restrittive per contenere il contagio da Coronavirus hanno segnato anche il diffondersi di preoccupazioni e incertezze sulla possibilità di garantire le forniture alimentari. Secondo Coldiretti, in Italia dall’inizio della pandemia il 57% delle 730mila aziende agricole nazionali ha subito una un calo dell’attività.

Le misure restrittive per contenere il contagio da Coronavirus hanno segnato anche il diffondersi di preoccupazioni e incertezze sulla possibilità di garantire le forniture alimentari.

Secondo Coldiretti, in Italia dall’inizio della pandemia il 57% delle 730mila aziende agricole nazionali ha subito una un calo dell’attività, con un impatto variabile in base al ramo specifico, come l’allevamento, la pesca, la viticoltura, l’olivicoltura e l’ortofrutta. L’obiettivo primario, per l’organizzazione di categoria, al momento è assicurare l’approvvigionamento nazionale.

Il grado medio di autoapprovvigionamento dei prodotti agricoli è calato a circa il 75%. Il nostro Paese, di fatto, dipende dalle importazioni per gran parte dei prodotti agricoli – carne, latte, cereali, legumi e non solo – mentre l’autosufficienza si raggiunge nelle produzioni di carni avicole, frutta e vino.

Investimenti decisivi per il rilancio delle produzioni nazionali

Gli investimenti in tecnologie, secondo Coldiretti, sono decisivi per il rilancio delle produzioni nazionali e si integrano nel quadro di un sistema che vuole avvicinarsi sempre più al concetto di economia circolare.
Dal punto di vista strettamente preventivo, innanzitutto, la risposta migliore a lungo termine deve basarsi sul cosiddetto approccio One Health, secondo cui la salute delle persone è intrinsecamente legata a quella degli animali e dell’ambiente. Come è emerso, infatti, l’interrelazione tra gli animali, gli ecosistemi e la nostra salute è la chiave per comprendere i le epidemie, di conseguenza è d’obbligo scongiurare il passaggio dei virus all’essere umano.

(Fonte: ilgiornaledelcibo.it)